Collagene Vegetale?

La Grande Bufala del Collagene Vegetale

Te lo voglio dire subito. Il collagene vegetale non esiste, non può esistere. L’unico modo per ottenere il collagene è dal tessuto connettivo animale. Il collagene deriva quindi SEMPRE dal mondo animale, dagli scarti degli animali morti. Adesso se ti è abbastanza chiaro questo concetto di base andiamo a capire meglio.

Il collagene in questo periodo va molto di moda. Tante aziende – senza scrupoli morali – ne stanno facendo una gran pubblicità, tanto da far nascere un certo interesse, ma bisogna davvero stare attenti e fidarsi solo di aziende serie, che dicono come sono esattamente le cose.
Io, fra quelle che vendono collagene, ne ho trovata solo una e nemmeno diceva la verità fino in fondo 😉

Il collagene viene così inserito come “sostanza miracolosa” in numerosi  integratori e cosmetici, promettendo risultati che non si potranno assolutamente ottenere. Inutile spruzzarsi sul viso  collagene poiché, il questo non penetra nella pelle, non può assolutamente penetrare, nemmeno se ci facessimo il bagno per 8 ore al giorno immersi nel collagene.

Inutile anche pensare di assumere integratori di collagene sperando che questo vada a mettersi proprio nel posto che vogliamo noi. Questo non accadrà.  Il nostro organismo se lo produce da solo il collagene e lo mette dove serve.

Semmai attraverso l’alimentazione e lo stile di vita si può stimolare la produzione del collagene, ma, credimi,  diffida degli spot commerciali troppo promettenti.

Io lavoro nel settore e volendo avrei potuto cavalcare l’onda, ma la nostra azienda ci tiene a restare seria e a produrre prodotti efficaci e non vogliamo prendere in giro le persone, anche se questo mi fa ovviamente perdere facili introiti.
Preferisco dormire la notte quando poggio il capo sul cuscino.;-)

Quante volte hai letto del “collagene idrolizzato”? Tante … e magari non hai pensato (o ti hanno voluto far pensare) da dove viene estratto. I più sventati magari ti hanno detto che è di origine vegetale … nulla di più falso e scorretto.
Il collagene idrolizzato viene estratto dagli scarti della macellazione degli animali, soprattutto da ossa, pelle e cartilagini.

E vogliamo parlare del famoso “collagene marino”? Sì proprio quello che ci fa pensare al mare, alle onde, alla brezza, alle alghe 😉 … bene il collagene marino si ottiene SOLO dagli scarti di pesci e molluschi.

Perché non va bene il collagene di origine animale?

Primo perché non serve, non ti farà diventare più bella/o poiché non viene assorbito da nessun organo, tantomeno dalla pelle, secondo perché è davvero pericoloso per la salute se di origine dubbia, se non trattato e se non rigorosamente controllato.

Inoltre il collagene di origine animale è pericoloso per la nostra salute e il nostro organismo perché potrebbe contenere alti livelli di agenti infettivi che possono trasmettere anche le TSE (morbo della mucca pazza).

Questo è il motivo per cui molte aziende (..furbette..) si guardano bene dal dire che nei loro prodotti ci sia collagene animale e preferiscono dire di utilizzare il collagene marino o vegetale. Si fa meno impressione 😉

Del collagene marino ti ho già detto, adesso è il caso di parlare del famigerato “collagene vegetale” e capiamo di cosa si tratta in realtà.

Il Collagene Vegetale esiste?

No assolutamente è del tutto un controsenso. E allora perché tante aziende dicono che l’origine del loro collagene è vegetale? Semplice. Perché si tratta di una proteina con proprietà simili  al collagene ma collagene non è e (secondo me) non dovrebbe nemmeno essere chiamato così.

La proteina si chiama “estensina” che è appunto una proteina vegetale ricca di idrossiprolina che è uno … solo uno tra i principali aminoacidi che concorrono alla formazione del collagene. Siete contenti di usare un qualcosa che ha “qualcosa” in comune con il collagene? Bene usatelo, ma non avrete risultati e ve ne accorgerete presto. Avrà portato risultati solo al portafoglio della azienda che ve la propinato. 😉

Più sto in questo settore, più mi rendo conto quante persone, quanti imprenditori senza scrupoli ci sono e quante menzogne vengono raccontate, inventate, ripetute, pur di vendere qualche flaconcino.

Si è arrivati addirittura a formulare integratori (o dispositivi medici) con acqua e collagene e stop, solo questo. Davvero assurdo! Significa: costo di produzione, pochi centesimi, importo di vendita decine e decine di euro. Fate voi ;-).

L’idrossiprolina,  viene sintetizzata modificando l’amminoacido prolina dopo che la catena di collagene è stata costruita. La reazione richiede la vitamina C per permettere l’addizione di ossigeno. Sfortunatamente noi non siamo in grado di sintetizzare la vitamina C nel nostro corpo e quindi dobbiamo procurarcela con la dieta altrimenti le conseguenze possono essere spiacevoli.

La mancanza di vitamina C rallenta la produzione di idrossiprolina e ferma la costruzione di nuovo collagene, provocando infine lo scorbuto. I sintomi dello scorbuto, la perdita dei denti e la facile desquamazione della pelle, sono causati dalla mancanza di collagene per riparare le piccole lacerazioni provocate dalle attività quotidiane.

Quindi, se proprio ritieni di aver carenza di collagene, aiuta il tuo organismo a produrselo da solo attraverso una buona alimentazione e semmai aiutandoti con l’assunzione quotidiana di Vitamina C.
Gli alimenti che stimolano la produzione del collagene (prodotto da noi stessi) sono ad esempio i pomodori, i peperoni, le patate, il salmone, i semi di girasole, il tacchino, la frutta secca, le uova.

Questo articolo è stato  pubblicato sul mio BLOG . Se ti è piaciuto, puoi collegarti al blog ed iscriverti con pochi click, così resterai sempre informata/o su l’invio di nuovi articoli che interessano la salute. Iscriviti adesso !